martedì 31 marzo 2015

Quale pistola adotterà, l'esercito americano di domani ?!

Forse non tutti sanno, che per trenta anni, abbiamo rifornito noi, le pistole all'esercito statunitense.

Proprio così; perchè negli anni '80, la nostra Beretta M9, vinse il concorso per sostituire la Colt M1911A1, come principale pistola in dotazione alle forze armate statunitensi...

La nostra M9, venne adottata nel 1985, ma entrò in servizio ufficialmente, nel 1990.

Questa pistola, difatti, riuscì a sopravvivere a diversi test: quali una esposizione a temperature variabili tra i -40 ed i 60 °C, essere inzuppata nell'acqua salata, lanciata ripetutamente sul cemento, seppellita nella sabbia, nel fango e nella neve...
E lei, continuava comunque a sparare ! Ehhh già !

Superò ogni prova, la Beretta M9; compreso l'esame MRBF (mean round before failure), ovvero, fallire un colpo, dopo averne sparato ben 35.000 !
Cinque vite, di una pistola normale !
E l'esercito americano, ne ha comprate alla Beretta, ben 600.000 pezzi, in tutti questi anni...

Ora, un nuovo bando, con nuove specifiche, sostituirà questa formidabile pistola, prodotta da chi, come Beretta, opera da qualche secolo, nel campo delle armi da fuoco (fin dal 1526).

Ora, da contratto, gli USA avranno ancora 20.000 pezzi; poi, chissà...
Beretta, parteciperà sicuramente al bando, anche se, mi pare di capire che la M9A3, non soddisfi i nuovi standard richiesti...

Nel video sotto, il VicePresidente Marketing and Sales Beretta, Gabriele de Plano, presenta la bellissima M9A3 che altro non è, che una evoluzione della M9.
Qualunque siano i nuovi standard richiesti, chiunque vincerà, rimarrà comunque il nostro trentennale segno, nell'esercito americano...
Le nostre M9, hanno servito per ben 3 decenni, e nei teatri più importanti, e non solo l'esercito americano...
E Beretta, continuerà la sua storia secolare, per altri 5 o più secoli, si spera.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...